fbpx Come avvicinarsi alla vela con la famiglia? | Beneteau
  1. BENETEAU
  2. Newsroom
  3. Interviews
  4. Come avvicinarsi alla vela con la famiglia?

Come avvicinarsi alla vela con la famiglia?

Quando si pianifica una crociera in barca a vela con la famiglia sorgono molte domande. I bambini saranno in grado di sopportare 30 giorni di navigazione? Che dimensione di barca scegliere? O ancora, qual è la distanza massima da percorrere durante una crociera estiva?

Scoprite come Urška Kustura e la sua famiglia si sono avvicinati alla vela a bordo di un First 24 SE.

"Non sono mai stata una marinaia. Ancora oggi, dopo alcune migliaia di miglia, non sono certa di potermi considerare tale. Ma se esiste una crociera per famiglie, negli ultimi dieci anni posso dire di averla vissuta." Urška Kustura

L’inizio

Tutto è iniziato nel 2008, quando Urška e il marito hanno comprato la loro prima barca, un First 18 SE. Nonostante un primo viaggio difficile per Urška, che ha dovuto affrontare il mare per la prima volta in condizioni anomale e con qualche timore, con gli anni la giovane coppia ha viaggiato molto a bordo di questa barca a vela da 18 piedi. Urška e il marito hanno potuto scoprire i vantaggi di un’imbarcazione piccola, navigando facilmente e velocemente verso varie destinazioni.

La famiglia si ingrandisce

Qualche anno dopo, Urška e il marito hanno accolto il loro primo figlio. Sia pure a malincuore, hanno dovuto separarsi dalla loro barca di 5,5 metri, che dopo l'arrivo del bambino era diventata troppo piccola. Prima di trovare la barca ideale per la loro famiglia, hanno optato per il noleggio di charter, ma dopo breve tempo la frustrazione di non poter navigare con la propria barca si è fatta sentire.

Poco dopo, la famiglia Kustura si è ingrandita ancora con l'arrivo del secondo figlio. Hanno quindi noleggiato barche più grandi, in grado di ospitare tutta la famiglia. È così che il padre ha avuto l'idea di una barca a vela familiare. Nel 2018, i Kustura hanno acquistato un First 24 SE, più grande e comodo per una famiglia di quattro persone rispetto alla loro prima barca da 18 piedi.

Il primo viaggio con la famiglia

Urška sembrava ansiosa di preparare tutto il necessario per il viaggio, stivare la barca e gestire due bambini piccoli. Dopo una crociera di prova di 3 settimane da Jezera a Susak, le sue paure sono svanite.

Nell'estate del 2019, la famiglia Kustura è partita per un'avventura più grande la cui meta era Izola-Vis-Izola. In totale 540 miglia da percorrere, un esordio importante per la famiglia, ma l'esperienza degli ultimi anni dava loro una certa fiducia.

Rotta verso Komiža su Vis

Durante il viaggio, la famiglia Kustura ha fatto una serie di tappe. Alcune di piacere, come l’isola di Ist, e altre di necessità per lavare la biancheria o per cure mediche, in particolare per un taglio al piede del figlio più piccolo.

Hanno poi raggiunto la loro destinazione, Komiža su Vis, dove hanno festeggiato il compleanno del figlio maggiore indossando le magliette personalizzate che avevano realizzato appositamente per il viaggio.

 

La strada del ritorno

La prima parte del viaggio di ritorno, verso nord, è stata piuttosto lunga e la routine si è rivelata sempre più pesante. È stata quindi necessaria una pausa, per far sfogare i bambini e per incontrare dei parenti a Jereza. Dopo questa carica di energia, la famiglia ha ripreso il viaggio di ritorno. Una volta arrivati a Bora, il tempo non era dei migliori. Sono stati costretti a rifugiarsi a Punta Križa, dove si sono ritrovati accanto a un'altra barca a vela della gamma First SE.

"Abbiamo legato fra loro le due barche vicino a uno yacht più grande, e per i tre giorni successivi non ci siamo nemmeno accorti del vento che ululava là fuori." Urška Kustura

In seguito, la famiglia è ripartita. Tra osservazioni di delfini e battute di pesca, il programma è stato decisamente ricco. Dopo aver setacciato la costa, dalle baie ai porti turistici, dalla bonaccia alla bora più forte, e dopo aver consumato tutte le provviste, la famiglia Kustura è arrivata a destinazione in 30 giorni esatti.

"Eravamo a contatto con il mare, l'aria e la natura 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Durante il viaggio, abbiamo vissuto momenti molto piacevoli con gli amici e la famiglia, e ognuno ha condiviso con noi la propria esperienze di vita in mare. Devo ammettere che, ora che siamo sulla terraferma, tutto sembra ancora più bello" Urška Kustura

Desideriamo ringraziare la famiglia Kustura per averci raccontato la sua esperienza di crociera in famiglia. E tu, sei pronto per un'avventura in famiglia su un First SE?

VEDI IL TESTO ORIGINALE