Nauta Yachts Design

Senza vincoli, non emerge l’abilità!

Massimo Gino e Mario Pedol hanno fondato Nauta Yachts Design nel 1985.

Hanno ottenuto una reputazione internazionale nel design delle barche a vela personalizzate e di serie da 30 a 130 piedi ma hanno anche lavorato alla creazione di yacht a motore di ogni dimensione (fino a 180 mt « AZZAM », attualmente , il più grande yacht privato al mondo

Massimo Gino:  Il carattere distintivo che guida la nostra matita è una miscela equilibrata di eleganza e facilità di utilizzo, di stile e di performance, di confort e di navigabilità. Che si tratti di una barca personalizzata o di serie, di uno yacht a motore o a vela, di una piccola o grande unità, innalziamo sempre il limite integrando tutte le innovazioni a nostra disposizione. E se siamo soddisfatti di una barca “custom” come il Baltic 115' siamo ugualmente orgogliosi dell’ultimo Oceanis lanciato sul mercato!

 

In questo modo ogni progetto usufruisce della sinergia degli altri: sia per la creazione di una barca custom, semi-custom o di serie, ogni progetto può beneficiare dell’esperienza acquisita.Trasformando i vincoli e le contraddizioni in potenza creativa, la loro agenzia milanese continua ad evolversi, seguendo sempre con attenzione le tendenze, nella nautica come nel mondo della casa. 

 

 

Il primo progetto Beneteau firmato Nauta Design è stato l’Oceanis 50 nel 2005. Il successo fu tale che le linee di produzione sono state raddoppiate per rispondere alla domanda. Da allora, Nauta Design ha ampiamente contribuito al successo della gamma Sense, rimanendo comunque il punto di riferimento nel design degli Oceanis.

Massimo Gino : Evidentemente il nostro ultimo progetto Beneteau è il migliore di sempre ! Ma è ancora un segreto… Questa barca è un po’ come la prima Citroen DS : quando la macchina è uscita tutti erano preoccupati perché la macchina disponeva di tredici brevetti mai immaginati prima. Questa barca a vela possiede numerose funzionalità che mai sono state viste su una barca di serie né raggruppate tutte assieme su una sola ed unica barca. Il precedente progetto era l’Oceanis 41.1: grazie alle linee più slanciate e sportive, introduce un nuovo stile della gamma. E’ anche la prima barca a vela di queste dimensioni a possedere una testata del letto girata verso prua.

 

Concezione